Roberta Lanzino

HomepageParità uomo-donnaRoberta LanzinoBoldriniSuor FabriziaDario Fo e moglieClinton&TrumpITE "V.Cosetino"

 

Roberta

Roberta Lanzino, 19 anni, studentessa. Aggredita, seviziata, violentata e uccisa.
Cerisano (Cosenza), 26 luglio 1988
Roberta stava correndo sul suo motorino, con i capelli al vento, verso il mare. Una macchina la segue, o forse lei si è fermata, chissà. Viene ritrovata morta, dopo essere stata seviziata e violentata brutalmente.

Il processo va avanti, tra dichiarazioni vere e false, giochetti delle cosche e rimpiattino con la giustizia che stenta a sentenziare.
Dopo 20 anni ed una riapertura del caso nell’estate del 2007 finalmente l’inchiesta è giunta al termine. 
Un omicidio brutale che ha segnato  la storia di Cosenza. 

 

 

 


LA FONDAZIONE “ ROBERTA LANZINO” ONLUS

OPERA IN CALABRIA DAL 1989
Sorta per volontà dei genitori, dopo l’assassinio per stupro di Roberta ha immediatamente individuato come ambito specifico di operativo interesse, la lotta contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne,dei minori e in genere, dei soggetti deboli. A partire dal territorio limitrofo alla sede della Fondazione, il comune di Rende, in provincia di Cosenza, la fascia geografica di interesse attivo dell’attività, si è via via allargata a territori più lontani e strutturalmente più complessi, sino ad abbracciare zone sparse nell’intera Regione.

 

"PARTIRE DALL'ASCOLTO PER ARRIVARE ALL'ASCOLTO"

cosentino
Realizzato da:                          Supervisionato da:
Stefania Ferrisi                           Tommaso Cariati 
Alessandra Morrone