Femminicidio (Laura Boldrini)

HomepageParità uomo-donnaRoberta LanzinoBoldriniSuor FabriziaDario Fo e moglieClinton&TrumpITE "V.Cosentino"

Relazione della conferenza tenutasi presso l'Unical.

Unical 

 

Boldrini

Giorno 3 ottobre 2016 i ragazzi della V b sia dell'ITE V. Cosentino, accompagnati dai docenti, si sono recati nell'aula magna dell'Unical per partecipare al convegno con teme "il Femminicidio e l'importanza delle donne".

Al convegno ha partecipato la presidenta della Camera dei Deputati Laura Boldrini recatasi in Calabria, all'Unical, per consegnare una borsa  di studio alla giovane ragazza Alessia Tuselli.

 Nel suo discorso ha spiegato i motivi per i quali è stato deciso di consegnare la borsa di studio al sud:

  1. si è verificato un calo demografico del 30% a differenza del nord che risulta solo del 3%;

  2. se si vuole che l'Italia si riprenda il governo deve iniziare ad investire al sud, perchè è da lì che tutto ha inizio;

  3. l'Italia non cresce perchè le donne non lavorano e di conseguenza non fanno figli. Nel meridione lavora solo il 30% delle donne.

Ciò che, invece, ha ribadito più volte è stata l'importanza delle donne nella società.

Proprio in riferimento a questo argomento recentemente è stata promulgata una legge che impone all'amministrazione pubblica di utilizzare negli atti ufficiali le declinazioni al femminile dei termini del dizionario burocratico. Bisogna quindi dire presidenta, assessora, ministra, sindaca e via dicendo, tutto al femminile per rispettare le donne attraverso la restituzione di genere, ogni ruolo devve essere declinato sia al maschile che al femminile.

Oggi, per la prima volta, abbiamo il 30% di deputate donne.

Ha poi continuato incitando un' apertura dell' "Universo femminile". Bisogna dare voce alle donne.

Ma una volta data la voce, data la possibilità di denunciare una violenza, bisogna poter dare anche delle case di rifugio fondate per dire "NO" a tutti i tipi di violenza.

Durante il convegno sono inoltre intervenute studentesse e professoresse dell'Unical.

Tra queste anche la borsista Alessia Tuselli che ha affermato:

La violenza parte prima dello schiaffo, parte prima della morte... le donne osino ribellarsi!!

Per evitare che la violenza cresca bisogna insegnare ai bambini ad essere prima di tutto persone felici.

Con i soldi della borsa di studio, la giovane ha affermato di voler cercare un "qualcosa" per mappare in Calabria la violenza sulle donne.

 

cosentino
Realizzato da:                          Supervisionato da:
Stefania Ferrisi                           Tommaso Cariati 
Alessandra Morrone